ANCE: BLOCCATO ANCHE IL DECRETO SBLOCCACANTIERI. IL PAESE È FERMO

 

Commento del Presidente ANCE, Angelo Buia, per il ritardo del  Decreto sbloccacantieri: comunicato stampa pubblicato il 17 Aprile 2019 sul sito  http://www.ance.it

  Presidente Angelo Buia

Ance: bloccato anche il decreto sbloccacantieri. Il Paese è fermo

Passato quasi un mese dall’approvazione del dl sbloccacantieri si è ancora in attesa del testo definitivo

“Il caso del decreto sbloccacantieri, scomparso da quasi un mese dai radar dopo l’approvazione salvo intese in Consiglio dei Ministri, e anche del decreto crescita approvato poco dopo ma ancora in stallo, è emblematico di un Paese che fatica a reagire e che quindi non può crescere”, commenta il Presidente Ance, Gabriele Buia, al termine della Consulta dei Presidenti di tutto il sistema associativo riunito oggi a Roma per la consegna dei materiali per la campagna “nastri gialli” contro degrado e burocrazia asfissiante.

“Abbiamo chiesto con forza da tempo un provvedimento indispensabile per far partire le opere urgenti per la messa in sicurezza del territorio, per le città e per realizzare le tante infrastrutture che servono al Paese”, richiama il Presidente Buia, “ma stiamo ancora aspettando il testo definitivo del decreto sbloccantieri e del decreto crescita di cui finora abbiamo solo potuto leggere delle bozze non definitive”.
Incertezza che preoccupa e che esprime le difficoltà di un Paese che come diciamo da tempo “è malato di immobilismo, malato di burocrazia e di un sistema decisionale incrostato”.

“I cittadini, le imprese e i lavoratori hanno bisogno di risposte, non c’è più tempo da perdere”, spiega Buia che annuncia per il 10 maggio a Genova, in occasione del Convegno nazionale dei Giovani Ance, la partenza ufficiale della mobilitazione dei nastri gialli che serviranno per evidenziare e denunciare insieme alla società civile, su tutto il territorio nazionale, i casi di mala burocrazia, degrado e incuria che affliggono aree urbane, scuole, infrastrutture, edifici.

Per scaricare iol PDF, andare alla pagina: http://www.ance.it//SalaStampa/Comunicati.aspx?id=124&pid=-1&pcid=123&docId=35736

Precedente RUMORE NEGLI EDIFICI:RIDUCIAMOLO PER FAVORIRE IL BENESSERE E IL CONFORT Successivo NORMA UNI PER LA QUALIFICA DELLE COMPETENZE BIM